Servizi Chi siamo Notizie Contatti

Notizie

21/09/2015 Penali per energia reattiva. Dal 2016 distributori meno tolleranti 

di Giandonato Loporcaro pubblicato il 2015-09-21 00:00:00

In base a quanto stabilito dalla delibera del 2 MAGGIO 2013 180/2013/R/EEL dell'Autorità per l'energia elettrica il gas ed il sistema idrico, a partire da Gennaio 2016 saranno riviste le soglie massime di prelievo di energia reattiva da rete. La soglia massima di prelievo tollerata viene infatti ridotta portando il fattore di potenza minimo ammesso ( cos ? ) dall'attuale 0,9 al valore aggiornato di 0,95 nelle fasce F1 ed F2. Nella pratica questo si traduce nel limitare il prelievo di energia reattiva nelle due fasce F1 ed F2 ad un livello massimo ammissibile pari ad ⅓ della corrispondente energia attiva per fascia. Attualmente infatti l'energia reattiva per fascia massima ammissibile è pari ad ½ della corrispondente energia attiva per fascia. Entro fine anno saranno aggiornate anche le corrispondenti penali applicate all'energia reattiva eccedente i nuovi limiti. La nuova normativa inoltre concede la facoltà al distributore di rete di chiedere l'adeguamento impianti agli utenti, pena la sospensione del servizio, nel caso non vengano rispettati anche questi ulteriori vincoli: 1) Il livello minimo del fattore di potenza istantaneo in corrispondenza del massimo carico per prelievi nei periodi di alto carico è pari a 0,9. 2) Il livello minimo del fattore di potenza medio mensile è 0,7. 3) Non è consentita l'immissione in rete di energia reattiva.

Siamo a vostra diposizione per valutare l'incidenza della nuova regolamentazione e l'eventuale necessità di rivedere il vostro impianto di rifasamento.


Commenti